E se l’architettura è materia inanimata “io solo sono riuscito a scoprire il segreto di infondere la vita, macchè, anche di più: io, proprio io, sono divenuto capace di rianimare nuovamente la materia inanimata.”

Si-Può-Fa-re!
Frankestein Junior

Chi siamo

Il nostro motto è il nome del nostro Studio Associato:
 Si Può Fare.

C’è un modo per interpretare ogni tipo di esigenza, per ogni luogo c’è la possibilità di produrre un pezzo di qualità, anche piccolo ed economico, perché l’architettura non è solo nei grandi spazi, negli edifici pubblici, nei luoghi di cultura, l’architettura può e deve essere anche a casa propria.

La figura dell’architetto è vista dai più come quella di un professionista chiuso nel suo studio, circondato da collaboratori e dedito a redigere progetti che nulla hanno a che fare con la vita delle persone.

L’architettura è l’esatto contrario. L’architettura è l’arte del costruire ed il mezzo per superare la costruzione aggiungendo qualità ed emozione ai luoghi in cui ognuno di noi vive, lavora e passa il proprio tempo libero.

L’idea che gli studi di architettura siano spazi chiusi ed autoreferenziali non è solo un’idea, è la percezione che si ha guardandoli da fuori.

Il nostro obiettivo è quello di avvicinare all’architettura. Lo spazio che ospita il nostro studio è un negozio e sono in vendita le nostre idee, le soluzioni che di volta in volta troveremo ai problemi dell’abitare.

La progettazione architettonica, a qualsiasi livello e di qualsiasi natura essa sia, trova nell’architetto la figura in grado di mediare, con creatività, tra il cliente e le sue necessità, tra il contesto e le sue regole. Il suo ruolo è quello di assecondare esigenze pratiche ed economiche, conciliando funzioni, abitudini, modi di vivere, soluzioni tecniche ed aspettative.

Crediamo anche, però, che l’architetto abbia il dovere di far dire:

“Che bello! Ecco l’architettura. L’arte è qui. La mia casa è pratica.”
Le Corbusier

La squadra

Laura Amadio

Laura Amadio

Architetto

Nata a Roma il 15 novembre 1979, si laurea in Architettura presso l’Università di Roma Tre nel 2007. Abilitata all’esercizio professionale ed iscritta all‘Albo professionale dell’Ordine degli Architetti di Roma dal 2008.

Dal 2008 al 2011 matura esperienza in campo urbanistico collaborando alla progettazione dei Piani Esecutivi per il Recupero Urbanistico nell’ambito delle localizzazioni dei “Toponimi” della Variante delle Certezze del Comune di Roma.

Dal 2008 al 2012 è socia dello studio “Orthosis architetti associati”, con il quale è incaricata della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, direzione lavori, misura e contabilità e coordinamento della sicurezza per la realizzazione della palestra a completamento della Scuola Media di via Appennini del Comune di Fonte Nuova (RM).

Francesca Romana Alfonsi

Francesca Romana Alfonsi

Architetto

Nata a Roma il 19 aprile 1979, si laurea in Architettura presso l’Università di Roma Tre nel 2007. Abilitata all’esercizio professionale ed iscritta all‘Albo professionale dell’Ordine degli Architetti di Roma dal 2008.

Dopo la laurea lavora presso la Ernst & Young, Financial Business Advisor Spa, nel settore Real Estate, occupandosi della valutazione degli investimenti e stime di fondi immobiliari.

Dal 2010 svolge la sua attività di libera professionista maturando esperienza nei processi di trasformazione edilizia. Realizza interventi di manutenzione straordinaria di immobili a destinazione residenziale occupandosi della progettazione preliminare, definitiva ed esecutiva, direzione lavori, misura e contabilità.